Oristano torna a “teatro”: prorogata la campagna abbonamenti della stagione Cedac

Per lo spettacolo di Jacopo Cullin previsti tre giorni di prevendita e forse una replica

Foto Cedac

Prorogata la campagna abbonamenti della stagione di prosa Cedac, aperta sino al giorno del primo spettacolo, sabato prossimo 18 gennaio.

Una campagna che, se nei primi tre giorni di attività non aveva mostrato grande interessamento degli oristanesi, ora invece è arrivata a riempire già un terzo della sala dell’Auditorium dell’Istituto Mossa, capace di 308 posti a sedere.

Chi ancora è interessato ad abbonarsi può farlo prenotando telefonicamente e/o presentandosi sabato prossimo 18 gennaio dalle 19 all’Auditorium dell’Istituto Mossa, per ritirare il biglietto. Quest’anno per l’acquisto dell’abbonamento è necessario indicare il proprio nome e cognome, codice fiscale e numero di telefono.

“Se i primi quattro giorno disponibili all’acquisto dell’abbonamento non sembrava esserci molta gente interessata”, spiega Elio Orrù, che segue il servizio di vendita di abbonamenti e biglietti, “ora ci stanno arrivando numerose richieste”.

Tra gli artisti in scena Andrea Giordana e Galatea Ranzi, l’ex pugile Patrizio Oliva, l’attrice e musicista Guenda Goria, gli attori Alessandro Castellucci, Eleni Molos, Daniele Ornatelli e Michela Atzeni.

Uno degli spettaccoli più attesi è quello dell’attore e comico cagliaritano Jacopo Cullin in coppia con Gabriele Cossu. “Molti stanno già chiedendo di prenotare il biglietto, ma per ora è impossibile”, prosegue Elio Orrù.

“Sicuramente per lo spettacolo di Jacopo Cullin”, conclude Orrù, “verrà organizzata una prevendita di tre giorni, per poterci anche rendere conto se richiedere una replica, come è successo a Cagliari, visto il tutto esaurito della prima serata. Ovviamente dipenderà anche dagli impegni dell’attore”.

Lunedì, 13 gennaio 2020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome