Festa blu a Fenosu con i Supereroi, i Donatorinati e il Silp, nella giornata dell’autismo

Più di 1.500 persone all'aeroporto per l'iniziativa di sensibilizzazione

Un Batman sospeso e sotto la folla di bambini e genitori sulla pista di Fenosu

Sabato, 18 maggio 2024

Fare rete per non sentirsi soli, nel segno dell’inclusione e dell’amicizia. Ieri pomeriggio più di 1.500 persone hanno partecipato al “Silp si illumina di blu”, la giornata di sensibilizzazione sull’autismo che ha animato e colorato l’aeroporto di Fenosu e che anche quest’anno si è confermata un grande successo.

Esibizioni di danza contemporanea e hip pop ma anche spettacoli di magia e di bolle, musica e acrobazie sui trampoli, e poi l’esibizione dei supereroi più amati hanno intrattenuto il pubblico messo assieme da associazioni e cooperative che operano nel settore della disabilità: c’erano intere famiglie, volontari, alcune scolaresche della città ma anche di Cabras, Terralba e Paulilatino, e diverse autorità e rappresentanti delle istituzioni.

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è organizzata dal vicepresidente regionale dell’associazione Donatorinati della Polizia di Stato, Daniele Rocchi, in collaborazione con l’associazione Sea – Supereroi Acrobatici e con il sindacato di polizia SilpCgil Sardegna.

“Anche quest’anno l’evento è stato un successo”, racconta Daniele Rocchi, “iniziative come queste sono fondamentali per fare sensibilizzazione non solo sull’autismo ma sulla disabilità in generale. Ed è proprio attraverso momenti ludici e di divertimento come questi che si può fare rete e creare sinergia tra famiglie, istituzioni scolastiche e le associazioni”.

Oltre al divertimento e agli spettacoli che hanno animato il pomeriggio, sono stati fatti dei doni ai bambini e ragazzi presenti ma anche alle stesse associazioni.

“Grazie all’azienda Sapio Life Dialogue”, precisa ancora Rocchi, “abbiamo donato tanti palloncini blu ai presenti e ben diciassette Action Cam destinate alle associazioni e cooperative che operano nel territorio: potranno utilizzarle per documentare le loro attività con i ragazzi. Molte di queste praticano sport o comunque attività dinamiche e raccontare quanto fanno, far vedere ai ragazzi i propri risultati, è sicuramente importante”.

E poi ancora, grazie all’associazione Komunque Donne, i bambini hanno potuto gustare pop corn e zucchero filato mentre assistevano alle varie esibizioni, oltre a divertirsi e colorarsi con il truccabimbi.

“Con la speranza di aver regalato un pomeriggio di sorrisi, divertimento e spensieratezza, vorrei ringraziare tutti per la riuscita di questa importante iniziativa”, aggiunge sempre Daniele Rocchi: “dalle associazioni alle famiglie, tutti i volontari, le associazioni Komunque Donne e Le Belle Donne per il loro prezioso contributo solidale, le scuole di danza Milene e Bailemos di Francesca Urru e la paralimpica di Mara Meloni. Non solo, gli straordinari Supereroi Acrobatici e l’associazione Sea Scout, con l’ambasciatrice per la Sardegna Manuela Fa. E ancora a Cooperativa Luna blu, Cooperativa il Gabbiano
Centro ECAP di Silì, Cooperativa Coagi Terralba, Cooperativa il Sole di Uras, Cooperativa Bisera Mogoro, Associazione Aipd Oristano, I Colori di Giulia Morgongiori, Insieme per l’autismo Tramatza, Evaristian Oristano Donigala, Cooperativa Kairos Ghilarza, Cooperativa Inus di Siris e l’associazione sportiva di ragazzi speciali I Fenicotteri e Centro Paulilatino villa Babbini. Un grazie immenso anche ai nostri sponsor che hanno sostenuto l’evento: la Cao Formaggi, la 3A di Arborea e l’Eurospin di Abbasanta”.

“E infine”, conclude l’organizzatore, “i miei più sentiti ringraziamenti vanno al 7° Reparto Volo di Fenosu e al dirigente Mauro Bernacchia per le pratiche autorizzative, il supporto logistico e la pazienza che hanno avuto in tutti questi anni, nell’accogliere i nostri progetti di inclusione e prossimità. Ringrazio Pietro Serra di Cobus 90, Marco Angius di Fata Viaggi, l’Arts. Grazie di cuore ai colleghi Rita Sechi e Gianni Masala, l’Autocentro della Questura di Cagliari per aver portato all’iniziativa le immancabili auto d’epoca della Polizia di Stato, la direzione Caip di Abbasanta con l’ispettore Giuseppe Obinu e il collega Luigi Tritapepe, il dottor Fabrizio Solinas della Motorizzazione Questura di Cagliari e il collega Angelo Piras per aver portato con il pullman della Polizia ragazzi speciali da Paulilatino, Ghilarza e Cagliari. Grazie alla società il Palco a Roberto Delogu per averci dato tantissime sedie. E un sentito ringraziamento ad Andrea Grussu, vicesindaco di Terralba, anch’egli dimostratosi una bella persona per averci fornito tante transenne utili per la sicurezza dell’evento e dei bambini. Grazie all’artista Salvatore Pinna “Zingantes” per aver onorato anche quest’anno delle sue sculture che riproducono i giganti di Mont ‘e Prama. “Senza tutte queste persone, senza la loro vicinanza e supporto tutto questo non sarebbe possibile”.

Sfoglia la galleria fotografica dedicata all’evento su LinkOristano

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome