Ancora una caduta sul marciapiede dissestato. I residenti in via Einaudi protestano

Finora le segnalazioni al Comune di Oristano non hanno avuto effetto

Lunedì, 20 giugno 2022

La scorsa settimana, a causa delle pianelle sconnesse sul marciapiede in via Einaudi, una donna è caduta, per fortuna senza danni seri. Quella pavimentazione rappresenta un evidente pericolo, ma sino ad oggi le segnalazioni al Comune di Oristano sono cadute nel vuoto.

Lo scorso anno gli operai della Oristano Servizi avevano ripristinato solo un tratto del marciapiede, all’altezza dell’incrocio con la via Carpaccio, in prossimità dell’aiuola. Poi i lavori si erano fermati. Non erano state portate vie neppure le vecchie pianelle, rimaste accatastate accanto all’albero.

Una segnalazione è stata inviata anche all’amministratore del condominio che è proprietario di una parte del marciapiede utilizzata come parcheggio da alcuni dei proprietari che abitano nel palazzo.

La palla passa comunque al Comune. I residenti di via Einaudi, una zona trafficata dove si trovano molti uffici, sperano che il servizio manutenzioni provveda a ripristinare la pavimentazione prima che accada il peggio.

A causa delle cadute accidentali dei pedoni nei marciapiedi dissestati, ogni anno il Comune è costretto a pagare salati indennizzi ai cittadini vittime di questi incidenti.

2 Commenti

  1. Beh ovvio, mandano operai armati di secchiello e paletta per tappare buche che prontamente si riaprono, i marciapiedi in molte vie del sacro cuore sembrano groviere svizzere, tanto da obbligare la gente a camminare in strada (sporca ovvio).

    Non c’è pulizia, non c’è disinfestazione zanzare, blatte, sempre meno alberi, più cemento e tante rotonde, servizio rifiuti con forti limitazioni.
    Sarà un caso che i bandi vanno deserti in questa città?

Rispondi a PU Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome