Motori e filtri funzionano: si avvicina la riapertura della piscina a Oristano

Ieri l'ultimo sopralluogo della società All Together

Venerdì, 1 aprile 2022

Nonostante il fermo di due anni, i sei motori e i quattro filtri della piscina comunale di Oristano sono ancora funzionanti ed efficienti. L’ultimo test fatto durante il sopralluogo di ieri ha dato l’esito sperato e ora la riapertura dell’impianto sportivo è sempre più vicina.

Da una parte c’è il Comune, dall’altra la All Together, la società che spera di prendere la piscina in gestione pluriennale in associazione temporanea di imprese con la Promosport di Cagliari.

“Siamo riusciti a far girare i tre motori della vasca grande e i tre della vasca piccola”, ha detto il presidente della All Together, Michele Zucca. “Abbiamo spurgato l’impianto di filtrazione: le pompe e i quattro filtri, due per vasca, funzionano. Per legge il pH dell’acqua e il cloro devono rispettare livelli precisi. Per questa ragione è di vitale importanza che la sala filtri sia efficientissima”.

Nei prossimi giorni la All Together presenterà al Comune di Oristano una relazione dettagliata sullo stato della piscina. “In linea di massima l’impianto va bene”, ha proseguito Zucca, “ma ci sono piccoli lavori di manutenzione ordinaria che il Comune dovrà completare prima di consegnare la piscina”. Uno dei primissimi interventi interesserà la caldaia, che ha necessità di un tagliando.

“Ci piacerebbe aprire la piscina prima possibile. Sono sempre stato fiducioso”, ha concluso il presidente della All Together, “oggi lo sono ancora di più”.

“La volontà del Comune è chiara”, ha dichiarato l’assessora allo Sport Maria Bonaria Zedda, “la nostra speranza è che si riesca a raggiungere presto il traguardo. I dirigenti si stanno già attivando, nelle prossime settimane ci sarà da formalizzare l’intesa”.

Diversi anni fa la All Together aveva partecipato alla gara d’appalto per la gestione fino a 30 anni della piscina comunale. Quella gara era stata poi vinta nell’estate 2015 dall’associazione temporanea di imprese formata da Pellegrini e Acquasport. Quell’accordo però non c’è più – la rescissione consensuale era arrivata a fine 2021 – e ora a spuntarla dovrebbero essere proprio All Together e Promosport, che avevano chiuso la gara al secondo posto.

Maria Bonaria Zedda – Foto Ufficio Stampa Comune di Oristano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome