Imparare a giocare: parte un laboratorio di formazione per educatori

Inserito nel progetto “Biblioteca una risorsa per la comunità” che coinvolge il Comune di Oristano e quello di Santa Giusta

Lunedì, 7 marzo 2022

Con un laboratorio di formazione per educatori ludici riprendono le attività del progetto “Biblioteca una risorsa per la comunità”, iniziativa finanziata dalla Fondazione con il Sud, in collaborazione con il Centro per il Libro e la lettura, la Cooperativa Studio e Progetto 2 come capofila, i comuni di Oristano e Santa Giusta e la Fondazione Oristano come partner.

Il laboratorio sarà un’esperienza di Formazione Online per insegnare a utilizzare il gioco strutturato come strumento educativo. Pensato per quelle figure professionali (educatori, insegnanti, bibliotecari, animatori) che vogliano utilizzare all’interno dei propri contesti educativi un approccio ludico che utilizza forme strutturate di gioco tipiche dei giochi da tavolo e dei giochi di ruolo. I moduli didattici saranno dedicati all’analisi delle caratteristiche di questo tipo di giochi, alle abilità cognitive e relazionali connesse, alle pratiche di utilizzo e di modifica, al fine di acquisire la consapevolezza dello strumento e la competenza necessaria per impostare un programma educativo personalizzato e concreto.

Le lezioni saranno tenute dal docente Gabriele Mari, educatore La Pieve, formatore GameTrainer Centro Studi Erickson, game designer Cobblepot Games e formatore Operatore Ludico CSI.

Il corso sarà di 6 ore suddivise in 3 incontri, una parte come lezione frontale classica e l’altra dedicata a sessioni dimostrative di gioco online. Ogni modulo prevede indicativamente un’ora di lezione frontale e un’ora di gioco guidato e strutturato.

Il primo modulo è intitolato “A che gioco giochiamo” e sarà dedicato al gioco strutturato: definizione, caratteristiche e peculiarità, dalla teoria alla pratica. Definizione e concetti; tipologie e atteggiamenti; caratteristiche del gioco strutturato; i contesti educativi in cui utilizzare il gioco.

Il secondo modulo, intitolato “C’è gioco e gioco”, si occuperà del gioco strutturato nella prospettiva educativa: i concetti chiave, i principi metodologici e la molteplicità dei contesti di applicazione. Concetti educativi: gioco come palestra, gioco come regole, gioco come aggregazione; la cornice: divertimento, flusso, motivazione.

“Ad ognuno il suo gioco”, il titolo del terzo modulo dedicato agli obiettivi e all’adattamento al contesto: scegliere, modificare, facilitare, coinvolgere. Obiettivi e valutazione (assessment); abilità acquisite ed emergenti; individuazione del gioco giusto; come costruirsi un repertorio ludico; playtest, individuazione delle problematiche e processo di modifica, progettazione di interventi personalizzati.

Gli incontri si svolgeranno a cadenza settimanale, in una giornata a scelta tra lunedì o martedì, nella fascia oraria 18-20. Giorni e orari saranno concordati con i partecipanti e rimarranno fissi per tutti gli incontri. Il numero massimo di adesioni disponibili è trenta persone e sarà realizzata in collaborazione con la Soc. Coop. Demoela.

Per maggiori informazioni è possibile contattare gli organizzatori via mail a info@studioprogetto2.it o chiamare il numero 078553696.

La locandina

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome