Botti e spari di fine anno: ordinanza non rispettata a Oristano

In tanti hanno violato il divieto disposto dal sindaco Lutzu

Sabato, 1° gennaio 2021

Non siamo certo ai livelli di Napoli, ma tanti oristanesi non hanno rispettato l’ordinanza del sindaco Andrea Lutzu che vieta l’utilizzo dei fuochi artificiali da Capodanno all’Epifania, con l’obiettivo di salvaguardare la salute degli animali ed evitare incidenti.

Ancora prima dello scoccare della mezzanotte sono stati esplosi razzi e petardi e anche vere e proprie bombe.

Non c è zona della città immune da questa cattiva abitudine, dal Sacro Cuore a Città Giardino, dal centro storico (compresa la piazza Cattedrale) al quartiere di Sant’Efisio per proseguire con i rioni di Torangius e San Nicola.

Qualcuno, purtroppo, ha utilizzato anche il fucile e la pistola per festeggiare il nuovo anno.

L’unica nota positiva è che nessuno è finito al Pronto soccorso per ustioni o ferite da fuochi pirotecnici.

11 Commenti

  1. Guardate come era, e come è ancora, la piazza Cattedrale. Non è una novità perché ormai è così ogni sabato notte. Evidentemente la videosorveglianza non serve a nulla. Ho postato su Fb già alcune volte.

  2. Allora cattiva abitudine è un parere del giornalista spero. Cattiva abitudine può essere sparare con armi o far esplodere artifizi illegali, ma quelli che legalmente vengono prodotti e venduti non vedo perché etichettati cattiva abitudine. Poi è giusto rispettare l’ordinanza ma anche farla rispettare e io non ho visto controlli neanche in centro. Buon anno

  3. Non c’è da meravigliarsi.
    Se non ci sono controlli la gente fa’ quel vuole e non parlo solo dei botti.
    Eppure non vedo come non si possano notare tutte le infrazioni di automobilisti e ultimamente dei monopattini.
    Misteri della scienza.

  4. Ottima notizia, c’è ancora qualcuno che si oppone agi stupidi e repressivi provvedimenti autoritari di questi politici che pensano di essere i padroni delle nostre vite.
    Evviva i botti, fuochi, petardi ed esplosioni.

  5. …vedo che ci sono degli splendidi commenti da parte di alcuni primati… ma dopotutto cosa si può pretendere da persone che si divertono a sentire uno scoppio,un po’ come una scimmia che salta felice quando vede un televisore acceso, ecco alcune persone si entusiasmano a sentire delle esplosioni, e per il loro cervello è subito felicità, festa, confusione… ”oooooh che bello”

  6. l’impertinente, hai ragione. Cos’altro aggiungere? Niente, solo ribadire che Oristano, purtroppo, ha confermato l’incivilta’. Un po’ come l’abbandono dei rifiuti in tutte le strade e cunette di periferia, in aumento costante. Andate a vedere, tanto per fare un esempio, dietro l’Unieuro.

Rispondi a Lazarus Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome