Piccole perdite diventano pozze d’acqua: le proteste dei cittadini

Segnalazioni da Sa Rodia e dal centro, ma a Oristano se ne trovano tante altre

La perdita in piazza Cattedrale a Oristano, accanto alla vecchia fontanella

Martedì, 7 settembre 2021

Perdite che da piccole si trasformano in “enormi pozze d’acqua” e diversi quartieri di Oristano presentano il problema delle “strade colabrodo”, dove l’acqua sgorga per giorni.

“La pista ciclabile di viale Repubblica è diventata una doccia sporca per ciclisti e pedoni”, spiega una residente. “Ho regolarmente fatto reclamo ad Abbanoa un mese fa e niente, la pozza si sta allargando giorno per giorno”.

“Oristano è piena di pozze d’acqua”, continua: “via Tempio, via Campanelli, via Cairoli, via Laconi e altre”.

Come l’ingresso di piazza Cattedrale, per esempio, dove un lettore segnala: “C’è una fontanella di ghisa chiusa da molti anni. Intanto una perdita d’acqua allaga continuamente la strada da molto tempo”.

“Eppure non si può dire che nessuno metta i piedi nell’acqua che scola e che tutti paghiamo”, conclude.

La grossa perdita d’acqua in viale Repubblica

3 Commenti

Rispondi a Gianpaolo Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome