Un brano prestato dagli amici di Asti per festeggiare la riapertura della torre di Mariano

Il Gruppo di Tamburini e Trombettieri della Pro loco di Oristano parteciperà alla cerimonia

Alcuni rappresentanti del gruppo di tamburini e trombettieri della Pro loco di Oristano con l’abito medievale

Giovedì, 10 giugno 2021

Dopo il ritorno sulle scene in versione ridotta in occasione della cerimonia per il 140° anniversario dell’edificazione della statua intitolata ad Eleonora d’Arborea, con un nuovo brano dedicato alla Giudicessa, questa volta una folta delegazioni del Gruppo Tamburini e Trombettieri Pro loco di Oristano sarà presente alla cerimonia ufficiale di riapertura della Torre di San Cristoforo, in programma domani, venerdì 11 giugno.

“Indosseremo il costume medievale già usato per la rievocazione storica”, spiegano i musici della Pro loco, che assicurano una nuova sorpresa a livello musicale: “Il Borgo Viatosto, con il quale siamo gemellati, ci ha autorizzato ad eseguire un loro pezzo”.

“Si tratta di un brano medievale nuovo per la città”, continuano dal Gruppo Tamburini e Trombettieri, che con questa nuova iniziativa suggella l’amicizia con il Gruppo Sbandieratori e Musici di Asti, ospitato nell’ultima edizione della Sartiglia, prima dell’emergenza coronavirus. Qui un’anteprima del brano intitolato “Puglia”.

La torre – uno tra i simboli cittadini – riapre dopo i lavori di restauro, avviati ad ottobre.

1 commento

Rispondi a Michele Manca Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome