“Via i bidoni condominiali? A rischio decoro e accessibilità dei marciapiedi”

Francesco Federico ha presentato un'interrogazione al sindaco e all'assessore all'Ambiente

Francesco Federico

Venerdì, 30 aprile 2021

In una parte dei condomini di Oristano i mastelli personali per la raccolta differenziata prenderanno il posto dei più grandi bidoni condivisi. Una scelta che preoccupa il consigliere comunale di minoranza Francesco Federico, che ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco Andrea Lutzu e all’assessore all’Ambiente, Gianfranco Licheri.

Federico chiede “se non ritengano anche loro che la soluzione prospettata possa implicare problematiche per il decoro urbano e l’accessibilità dei marciapiedi” e “se nella gara d’appalto la Giunta Lutzu avesse specificamente previsto una premialità per la raccolta dei rifiuti tramite l’utilizzo di piccoli mastelli al posto di quelli condominiali”.

Nei giorni scorsi il Comune di Oristano aveva annunciato la sostituzione, dove possibile, dei “carrellati”, i bidoni condominiali per la raccolta differenziata, con i più piccoli mastelli capaci di “abbinare” ogni utente ai rifiuti prodotti, così da responsabilizzare i cittadini e dare un ulteriore impulso al corretto smaltimento dei rifiuti.

Una strada che però non sarà praticabile per tutti i condomini: molto dipenderà dallo spazio a disposizione delle singole palazzine e dall’eventuale ingombro dei mastelli nelle strade.

1 commento

  1. Se volete far differenziare bene alla gente occorre fare un grande centro con dei nastri trasportatori, dove l’immondizia viene selezionata manualmente e meccanicamente come fanno nelle grandi città industrializzate, dando anche opportunità di lavoro. Bisognerebbe rimettere i cassonetti e la raccolta come si faceva una volta

Rispondi a Luci Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome