Impianti, regole e aiuti allo sport: in Comune il nuovo delegato Coni, Simone Carrucciu

"Un confronto proficuo" con l'assessora Maria Bonaria Zedda

L’assessora Maria Bonaria Zedda e il delegato del Coni Simone Carrucciu

Giovedì, 29 aprile 2021

Primo incontro ufficiale tra l’assessora allo Sport del Comune di Oristano Maria Bonaria Zedda e il nuovo delegato provinciale del Coni, Simone Carrucciu. 

Regole per lo sport in regime di emergenza sanitaria; misure di sostegno alle società in difficoltà e ripresa delle attività sportive; programmazione di grandi eventi; organizzazione di attività di base per la promozione delle migliori pratiche; utilizzo degli impianti sportivi e in particolare del nuovo palasport di Sa Rodia, nuovo ruolo del Comitato olimpico: questi i principali temi affrontati dall’assessora e dal delegato del Coni nel corso dell’incontro a Palazzo Campus Colonna. 

“È stato un confronto proficuo”, ha commentato Maria Bonaria Zedda, “è servito per confermare e rilanciare la collaborazione tra il Comune e il Comitato olimpico che con il delegato uscente Gabriele Schintu è sempre stata estremamente produttiva. Nel corso degli anni le due istituzioni hanno sempre lavorato d’accordo sugli obiettivi strategici delle politiche sportive in ambito locale”.

Maria Bonaria Zedda

“Con Oristano Città europea dello sport”, ha proseguito l’assessora, “le sinergie si sono ulteriormente rafforzate e hanno consentito di produrre quei risultati i cui effetti ancora oggi sono visibili e noti a tutti. La Giunta Lutzu in questi anni ha dato grande importanza allo sport, sostenendo l’impegno delle società, favorendo la promozione della pratica e investendo per assicurare benefici economici e sociali. Per il futuro vogliamo confermare l’alleanza strategica con il Coni e grazie alla disponibilità del nuovo delegato Simone Carrucciu siamo certi di poter proseguire proficuamente sulla strada tracciata”.

“Oristano”, ha osservato Carrucciu, “è una città che, per collocazione geografica, tradizione e disponibilità di strutture, è sede ideale per importanti manifestazioni sportivo. Oristano Città europea dello sport ha confermato questa vocazione ed esaltato le potenzialità di questo territorio. Gabriele Schintu, che mi ha preceduto alla guida del Coni di Oristano, ha svolto un ottimo lavoro assicurando un ruolo di primo piano al Comitato olimpico nelle politiche sportive cittadine e in quelle della fortunata kermesse europea in particolare”.

“Con l’assessora Zedda, che ringrazio per la disponibilità dimostrata”, ha concluso il nuovo delegato provinciale del Coni, “abbiamo avviato un interessante confronto e iniziato a mettere le basi per un lavoro comune a beneficio del movimento sportivo locale che potrà produrre buoni risultati anche in campo economico, turistico e sociale”.

Simone Carrucciu

1 commento

  1. E dalli con questo ritornello di Oristano favorita dalla sua centralità! È tutto il contrario: le favorite stanno agli estremi: Olbia e Cagliari. Rassegnatevi !!!

Rispondi a Enrico C. Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome