Revocata la sospensione delle manifestazioni pubbliche in città

Ordinanza firmata dal sindaco Lutzu. Ma si dovranno rispettare i limiti delle norme anticovid

Il sindaco di Oristano, Andrea Lutzu

Giovedì, 18 marzo 2021

Il sindaco Andrea Lutzu ha revocato l’ordinanza firmata il 10 settembre 2020 che sospendeva temporaneamente manifestazioni ed eventi pubblici in città. Il provvedimento era stato preso per contenere la diffusione dei contagi da coronavirus.

Eventuali manifestazioni ed eventi pubblici organizzati a Oristano dovranno rispettare le disposizioni previste dall’articolo 10 del Dpcm firmato il 2 marzo scorso dal presidente del consiglio Mario Draghi, le sue successive modificazioni e integrazioni e le disposizioni regionali. Si allenta quindi la stretta su manifestazioni ed eventi pubblici, che però potranno coinvolgere in sicurezza un numero limitato di persone, rispettando sempre le norme sul distanziamento. Il provvedimento del sindaco non dà chiaramente il via libera a concerti o grandi manifestazioni, al momento vietati dalle disposizioni nazionali e regionali.

Lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche, come precisato dall’articolo 10 del Dpcm, è consentito soltanto in forma statica, a condizione che vengano osservate le distanze sociali prescritte e le altre misure di contenimento, nel rispetto delle prescrizioni imposte dal questore ai sensi dell’articolo 18 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773.

Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto, comprese le manifestazioni fieristiche e i congressi nonché le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, e la partecipazione di pubblico agli eventi e alle competizioni sportive.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome