Lia Dettori Aiello, prima sindaca di Oristano, ha festeggiato i 90 anni

"Negli anni Ottanta per noi donne era difficile farsi strada in politica"

Lia Dettori Aiello festeggiata in famiglia per i 90 anni

Martedì, 23 marzo 2021

Ha compiuto 90 anni la prima donna eletta sindaco di Oristano. Lia Dettori Aiello ha tagliato questo importante traguardo ieri. “Ho ricevuto tanti fiori e dolci da parte dei parenti e di qualche amico”, racconta l’ex sindaca, alla guida della città di Eleonora d’Arborea da settembre 1984 a luglio 1985.

Originaria di Sassari, si era sposata con Beppe Aiello, storico direttore del Consorzio Industriale, scomparso nel 2009. Lia Dettori è stata per anni una importante esponente della Democrazia Cristiana.

“Ero amica di Francesco Cossiga. Come me”, ricorda, “era sempre pronto a dare una mano a chiunque. Il nostro obiettivo era aiutare gli altri”.

Una vita dedicata non solo la politica: Lia Dettori Aiello è un’insegnante in pensione. “Ero professoressa di scienze naturali nei licei”.

Dell’esperienza alla guida del Comune di Oristano ha ricordi in chiaroscuro. “È stato faticoso, soprattutto il primo approccio, perché non ero abituata a lottare. Ho dovuto tirar fuori le unghie per farmi rispettare. Negli anni Ottanta”, conclude l’ex sindaca, che all’epoca si preferiva chiamare sindachessa, “per una donna era difficile farsi largo in politica. Fortunatamente oggi noi donne abbiamo molte più possibilità”.

Tanti auguri!

4 Commenti

  1. Faccio col cuore gli auguri ad una persona che ho ammirato e stimato sempre per le sue qualità! Un abbraccio grande a Lei e ai suoi figli, sperando di poterla abbracciare di persona!

  2. Un fortissimo abbraccio alla signora Lia… un esempio di moglie, mamma, nonna…
    Doti umane non comuni che nella sua vita ha elargito senza risparmiarsi, dalla famiglia al sociale e alla politica.
    Complimenti

  3. Tanti auguri professoressa, sono stata sua alunna al mitico liceo De Castro negli anni settanta.
    La ricordo con tanto affetto 🌺🌺

Rispondi a Salvatore Cadeddu Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome