Giovani e assembramenti nel centro di Oristano: da sabato arriva una stretta

Mercoledì, 10 marzo 2021

Una serie di azioni di sensibilizzazione nei confronti dei giovani che si riversano nel centro di Oristano nel fine settimana saranno messe in essere per evitare che si verifichino nuove situazioni di assembramento. Se queste azioni non dovessero sortire effetto è possibile si arrivi a nuove ordinanze simili a quelle emesse in occasione di carnevale che avevano vietato l’assunzione di sostanza alcoliche negli spazi pubblici del centro cittadino.

E’ quanto stabilito al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato in prefettura e al quale sono intervenuti anche il sindaco di Oristano Andrea Lutzu e il vicesindaco di Terralba Andrea Grussu.

Nella riunione si è evidenziato quanto accaduto nelle ultime settimane nel centro della città, con tanti giovani, provenienti anche dai paesi vicini, talvolta in stato di alterazione psico fisica. Una situazione che ha creato non pochi problemi di assembramento e di gestione del trasporto pubblico locale.

Nella riunione si è deciso, inoltre, di intensificare già da sabato prossimo la presenza delle forze dell’ordine nelle zone del centro.

4 Commenti

  1. Nelle zone del centro anche nelle settimane scorse c’erano assembramenti, anche gruppi di 3-4 poliziotti e carabinieri che chiacchieravano tra di loro in particolare in piazza Roma. Quindi cosa vogliamo controllare?

  2. Parlo da 20enne: ci siamo rotti anche noi di avere a che fare con persone incivili ed essere etichettati al loro stesso modo.
    Per fortuna ci sono ragazzi che si sanno comportare e che non lasciano spazzatura ogni due metri.
    Siamo stanchi di essere accostati alle scimmie che lanciano bottiglie, transenne e che fumano spinelli in piazza cattedrale.
    Sono dalla parte delle forze dell’ordine se il lavoro di gestione degli assembramenti viene fatto in maniera neutra e senza fare “di tutta l’erba un fascio”.
    Fino ad allora, se mancano i controlli adeguati (e l’educazione nei giovani) non possiamo che aspettarci questi episodi.

    • Bravo, condivido il tuo pensiero non trovo giusto che per colpa di pochi (coxxxxones) ci debbano passare tutti i cittadini che rispettano le regole. È giusto che ci siano VERI controlli e pene certe e severe

Rispondi a Concetta Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome