Martedì in Consiglio si parlerà di tributi, piste ciclabili e Scuola civica di musica

Otto i punti all'ordine del giorno

L’ultima riunione del Consiglio comunale, il 21 gennaio

Mercoledì, 17 febbraio 2021

Dopo un mese si riunisce di nuovo il Consiglio comunale di Oristano. Il presidente Antonio Franceschi ha convocato l’assemblea per martedì 23 febbraio, con una eventuale prosecuzione o seconda convocazione per il 2 marzo. Il riunione si terrà in modalità telematica, a partire dalle 18.30.

Sono otto i punti all’ordine del giorno. Oltre all’approvazione del nuovo regolamento della Scuola civica di musica e dei verbali delle sedute precedenti, si parlerà della convenzione per la gestione in forma associata dell’ufficio procedimenti disciplinari per i dirigenti.

I consiglieri comunali di minoranza Anna Maria Uras, Andrea Riccio e Patrizia Cadau presenteranno una mozione relativa alle piste ciclabili. Si dovrà votare anche sulla disciplina provvisoria che prevede l’istituzione del canone patrimoniale unico di concessione, autorizzazione per l’occupazione di aree e spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile e per la diffusione dei messaggi pubblicitari, nonché del canone per l’occupazione di aree e spazi del demanio o del patrimonio indisponibile, destinate a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.

I consiglieri Patrizia Cadau, Luigi Mureddu, Marinella Canoppia, Danilo Atzeni, Anna Maria Uras, Andrea Riccio, Monica Masia, Efisio Sanna e Maria Obinu chiederanno all’assemblea che il Comune di Oristano aderisca alla Carta dei Diritti della bambina.

I consiglieri del Psd’Az Danilo Atzeni, Luigi Mureddu e Marinella Canoppia presenteranno un’interpellanza urgente sul deposito di palme del cantiere comunale. Andrea Muru di Fortza Paris chiede invece la sistemazione della cartellonistica necessaria per rendere utilizzabili le discese per i disabili in via Dorando Petri, di fronte alla sede dell’Inps.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome