L’Istituto Arborense fa partire la ricerca degli antichi sotterranei nel centro di Oristano

Scattano i divieti di sosta in alcune strade per consentire il lavoro degli esperti

Foto Oristano Nascosta

Martedì, 16 febbraio 2021

L’Istituto Arborense dà il via a una serie di studi sul sottosuolo mirati alla ricerca degli antichi ambienti sotterranei di Oristano. Le indagini geofisiche partiranno la prossima settimana e si concentreranno in alcune vie del centro città. Gli studi, in collaborazione con l’associazione Oristano Nascosta, sono stati commissionati dall’Istar al fine di valorizzare gli ambienti sotterranei della Oristano medioevale. Per questo motivo, lo scorso 10 febbraio, l’Istituto aveva richiesto al Comune di istituire divieti temporanei alla circolazione e alla sosta delle automobili. Le indagini verranno effettuate in via Lamarmora, via Santa Chiara, via Garibaldi e nel vicolo Arquer.

“Dopo l’indagine su piazza Manno commissionata dal Comune di Oristano”, ha commentato il presidente dell’Istituto Arborense, Maurizio Casu, “l’Istar ha considerato di approfondire il discorso degli ambienti sotterranei allargando la ricerca ad altre aree del centro storico. È documentata l’esistenza di una porzione importante di ambienti sotterranei nella nostra città. Siamo in una fase di ricerca e di studio, il nostro obiettivo è verificare se questi ambienti proseguono in altre vie della città”.

Martedì 23 e mercoledì 24 febbraio, tra le ore 8.30 e le ore 18.30, è istituito il divieto di sosta in ambo i lati in via Lamarmora, nel tratto tra via Parpaglia e via Garibaldi; in via Santa Chiara, nel tratto compreso dall’intersezione con via Garibaldi fino al portico Santa Chiara; in via Garibaldi, nel tratto compreso dall’intersezione con via Serneste fino all’intersezione con vicolo Arquer; nel vicolo Arquer, tra via Garibaldi e via Lamarmora.

È inoltre istituito il divieto alla circolazione in via Alberto Lamarmora, da piazza Martini fino a via Giuseppe Garibaldi; in via Garibaldi, nel tratto compreso dall’intersezione con via Serneste fino all’intersezione con vicolo Arquer; in via Santa Chiara; nel vicolo Arquer, nel tratto compreso dall’intersezione con via Giuseppe Garibaldi fino all’intersezione con via Alberto Lamarmora.

La sospensione temporanea della circolazione stradale, veicolare e pedonale, durante l’esecuzione degli interventi di indagine, sarà a cura del personale di polizia locale

In precedenza, a richiedere una mappatura completa del centro storico di Oristano era stata l’associazione Oristano Nascosta, che negli ultimi anni aveva evidenziato la necessità di investire sulla ricerca e sullo studio degli ambienti sotterranei.

Maurizio Casu – Foto Antiquarium Arborense

3 Commenti

  1. Una doverosa precisazione: l’Istar ha promosso l’iniziativa in stretta collaborazione con la nostra Associazione.
    Marco Piras
    presidente associazione Oristano Nascosta

  2. Sotto le strade è rimasto ben poco, i privati dovrebbero consentire l’accesso alle gallerie dalle loro proprietà, così magari i resti di quel piccolo esercito di soldati spagnoli, con ancora indosso le armature insieme ai resti dei loro cavalli, anziché restare nascosto sotto la palazzina del gioielliere potrebbero donare un prestigioso valore storico alla città

Rispondi a davide Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome