Assegnazione più vicina dei 42 appartamenti popolari di via Indipendenza: arriva la cabina Enel

La Commissione comunale concede all'Enel una parte dell'area verde tra via Costa e via Cima

Le case popolari di via Indipendenza

Martedì, 16 febbraio 2021

L’area verde tra via Costa e via Cima ospiterà una cabina elettrica che servirà i 42 appartamenti di edilizia popolare edificati in via Indipendenza dall’Area, l’Agenzia regionale per l’edilizia abitativa. Nel pomeriggio è arrivato il via libera della 1ª Commissione consiliare all’alienazione di una parte dell’area verde in favore della società E-distribuzione. Ora la delibera dovrà passare in Consiglio comunale.

“È stata scelta una zona defilata all’interno dell’area verde di via Costa”, ha l’assessore al Patrimonio Angelo Angioi. “Per la realizzazione della cabina elettrica non si dovranno tagliare alberi. La cabina occuperà un’area di 88 metri quadri, in più è prevista una servitù di passaggio di 17 metri quadri in cui passeranno i cavi sotterranei”.

La nuova cabina elettrica non era stata inserita nel progetto di costruzione degli alloggi popolari. Solo in un secondo momento i tecnici dell’Enel avevano evidenziato dubbi sul collegamento alle cabine preesistenti. Per evitare sovraccarichi, si è così deciso di costruirne una nuova.

L’area verde tra via Costa e via Cima – Foto Google Street View

“Prima verrà costruita la nuova cabina elettrica”, ha concluso Angioi, “prima verranno assegnate le 42 abitazioni”.

La delibera è passata all’unanimità. In commissione erano presenti la presidente Veronica Cabras, Giuseppe Puddu e Luca Faedda per la maggioranza, a rappresentare la minoranza c’erano Francesco Federico ed Efisio Sanna.

Un importante passo in avanti nella lunga vicenda che ha contraddistinto la nascita del complesso residenziale di via Indipendenza. Si spera che i tempi per l’assegnazione possano abbreviarsi.

2 Commenti

Rispondi a Nario Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome