La Sartiglia quasi certamente non si correrà, ma ancora non si può dire

La Fondazione Oristano avvia comunque le "azioni propedeutiche alla realizzazione della manifestazione"

Su componidori infilza la stella

Venerdì, 20 novembre 2020

Quasi certamente la Sartiglia il 14 e 16 febbraio prossimi non si correrà, ma nessuno ancora se la sente di dire che il grande evento del carnevale oristanese difficilmente avrà anche l’edizione 2021.

Il Collegio dell’Istituzione Sa Sartiglia, l’organo della Fondazione Oristano preposto all’organizzazione, alla valorizzazione e alla promozione della giostra, si è riunito per discutere proprio sulle prospettive future legate alla Sartiglia 2021.

“Vista la difficile situazione dettata dall’emergenza sanitaria in corso”, si legge in una nota della Fondazione Oristano, “il Collegio si è espresso unanime sull’impossibilità di poter attualmente definire se, e con quali modalità, si potrà svolgere la Sartiglia in programma il 14 e 16 febbraio prossimi. La situazione, sempre più delicata e in continua evoluzione, non consente, al momento, di assumere una decisione chiara”.

“Dal punto di vista tecnico e organizzativo”, prosegue la nota, “gli uffici della Fondazione avvieranno le azioni propedeutiche alla realizzazione della manifestazione, in attesa di capire che sviluppi prenderà l’emergenza Covid a livello locale e nazionale”.

“Si è comunque deciso”, conclude il comunicato, “di procedere con la programmazione di attività di valorizzazione e promozione dell’evento, che ogni anno permette di far conoscere sempre più la Sartiglia nel mondo, attirando l’attenzione del vasto pubblico internazionale. Si proseguirà quindi su questa linea, sfruttando al meglio le potenzialità del web, con un piano social e di content media management dedicato, che possa tenere alta l’attenzione sull’evento e garantirne una capillare valorizzazione”.

4 Commenti

  1. Con la situazione disperata degli ospedali state pensando alla Sartiglia? Ma per favore!!!!
    Usate i soldi per i trasporti e far tornare i ragazzi a scuola, abbiamo bisogno di ragazzi preparati e informati, non di vedere cavalli e sartiglianti per 2 giorni. Sistemate gli ospedali, che vi fa onore

  2. Per una volta possiamo anche lasciar perdere… Sistemiamo la situazione del San Martino… Un ospedale a rischio chiusura… Da cittadina penso sia più importante l’ospedale, non la Sartiglia!

  3. Non muore nessuno se per un anno non si fa, quei soldi destinateli a cose piu, importanti specialmente in questa situazione. Siate ragionevoli

  4. Sono pienamente d’accordo a non fare la Sartiglia per una serie di motivazioni.
    Ma mi fanno pensare le risposte precedenti, mettono in evidenza almeno il 50% degli oristanesi senza patria. Magari persone che qualche generazione fa sono andate via dal proprio paese di appartenenza, da quegli stessi paesi dove vivono ancora le loro tradizioni, la loro storia e la loro identità.
    Queste persone sono figlie del mondo senza appartenenza alcuna e senza sangue nelle vene, asettiche.
    Perciò il mondo è grande.
    Buon viaggio

Rispondi a Luci Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome