Vandalismo e schiamazzi notturni in centro, i residenti chiedono aiuto al sindaco

Pronto un esposto indirizzato a Lutzu, al questore e al prefetto

Urla, schiamazzi nel pieno della notte e rifiuti abbandonati. I residenti del centro storico non ne possono più. Nei prossimi giorni presenteranno un esposto al sindaco Andrea Lutzu per fargli conoscere quel che accade nei vicoli di Oristano. La lettera, firmata per ora da una ventina di cittadini, finirà anche in Questura e in Prefettura.

I residenti chiedono un intervento immediato delle autorità per mettere fine alle scorribande di alcuni gruppi di giovani che trascorrono le loro serate tra via Garibaldi e via Santa Chiara e sono soliti sedersi nelle scalinate del piazzale della chiesa.

I giovani, si legge nell’esposto, consumano cibi e bevande, in prevalenza alcoliche, urlano e bestemmiano dalla tarda ora della sera sino all’alba. Ogni mattina lo spettacolo è desolante: bottiglie di vino, birra e altri alcolici, bicchieri, mascherine, ma anche tracce di vomito e urina sono lì a raccontare le notti brave dei giovani oristanesi.

Proprio qualche giorno fa i più sfrontati hanno divelto una targa dal portone della chiesa di Santa Chiara e, non contenti, hanno fatto irruzione durante una cerimonia religiosa, irridendo i presenti e bestemmiando. Più volte i residenti hanno chiamato le forze dell’ordine, ma i gruppetti di giovani continuano a infastidire il quartiere. Santa Chiara non è però l’unica chiesa presa di mira dai giovani: anche tra via Parpaglia e via Lamarmora, all’altezza della chiesa di Santa Lucia, si ripetono spesso episodi di questo tipo.

Non solo, i firmatari dell’esposto lamentano anche il fatto che alcuni locali tengano la musica ad alto volume fino a tardi. Ricordano che il sindaco Lutzu aveva promesso ai residenti che la polizia locale avrebbe vigilato per garantire il rispetto delle disposizioni anti-contagio e della quiete pubblica.

Giovedì, 17 settembre 2020

2 Commenti

  1. Bene bene, chissà cosa risponderà il sindaco queste storie partono dalla Cattedrale passano per Torregrande e tornano inevitabilmente in città. Il sindaco ha dialogato ha dialogato….blablabla, ma in realtà ha solo spostato e procrastinato il problema. E ora? Ora è il momento di applicare le leggi e far pagare a chi deve pagare. La scusa… sono ragazzi non sanno che fare o dove andare… credo non regga più. Attendiamo, anche se credo che ancora una volta sarà… il nulla

  2. ma si sa, sono ragazzi.. Una passata in comunità ai lavori forzati gli farebbe capire tante cose. Ma il sindaco dovrebbe fare chiudere tutte le attività commerciali alle 22, invece nei bar di Oristano non esistono regole. Vergogna Andrea Lutzu e poi prova a chiedere di nuovo il voto, sempre che tu ti voglia ancora candidare. Ma non ho capito, tu vivi a Oristano o dove?

Rispondi a Alfred Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome