Parcheggi sui marciapiedi e pedoni costretti a camminare in strada

Disagi e pericoli: la segnalazione di un cittadino da via Palmas

Alcune macchine parcheggiate sul marciapiede in via Palmas

Non è mai troppo tardi per imparare a esser un po’ più educati e civili e, ogni tanto, serve ricordarlo. Come nel caso di un residente a Oristano, un pensionato di 73 anni, che segnala i parcheggi “alternativi” di alcuni automobilisti. Tanti in via Palmas hanno deciso di parcheggiare sul marciapiede, noncuranti dei divieti, creando così gravi difficoltà ai disabili e impedendo il transito dei pedoni.

“Sarà l’essere anziano, forse, ma noto spesso molte cose che vanno contro ogni regola di civiltà, educazione e rispetto per il prossimo”, ci scrive il pensionato. “I marciapiedi, specie nelle zone periferiche, sono diventati parcheggi privati. Si parcheggia tranquillamente sotto casa, con l’auto attaccata al muro, e chiaramente impedisce ai pedoni, ma soprattutto ai disabili, di usufruire dei marciapiedi. Poi ci sarebbe da dire qualcosa anche sulle condizioni dei marciapiedi…”. 

Mercoledì, 2 settembre 2020

2 Commenti

  1. Non solo in via Palmas, andate in via Aristana e vedrete tante auto parcheggiate sui marciapiedi fronte porta di casa. Ma questo succedeva anche prima, i vigili dove sono? Perchè non multano questo parcheggio selvaggio, alcuni hanno l’auto proprio di fronte alla porta. Condivido in pieno le lamentele del signore, vigili fate qualcosa

  2. I vigili? Ma volete scherzare? Quelli fanno la voce grossa quando vogliono e poi girano solo nel centro storico. Ma cosa mi dite delle centinaia di parcheggi contromano? Basta percorrere via Cagliari e non ditemi che i vigili non ci passano.

Rispondi a P. U. Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome