Circolo Nautico, negativi i tamponi per i canoisti al rientro da Milano

Finito l'isolamento volontario per Andrea Lilliu e i suoi atleti

Sono tutti negativi i tamponi per gli atleti del Circolo Nautico Oristano e i dirigenti che li hanno accompagnati a Milano agli Italiani di canoa velocità.

Rientrati in Sardegna martedì mattina, Andrea Lilliu e i suoi ragazzi hanno scelto la strada dell’autoisolamento preventivo fino all’esito del tampone, che è arrivato ieri pomeriggio.

Dopo tre notti trascorse tutti insieme nella sede del Circolo Nautico, i ragazzi sono finalmente tornati a casa dalle loro famiglie. “È stata decisamente un’esperienza particolare”, commenta Andrea Lilliu.

Nonostante la quarantena, tecnico e atleti non si sono sentiti soli. “Le famiglie degli atleti non ci hanno fatto mancare niente”, prosegue Lilliu: “Ci hanno portato colazioni, pranzi e cene”. Alcuni ragazzi hanno trascorso qualche ora alla PlayStation, altri invece preferivano i giochi di società, senza però dimenticare la canoa.

“La sede del Circolo Nautico”, conclude il tecnico, “si affaccia sul rio Tanui. Siamo stati fortunati, abbiamo fatto anche qualche giro in barca”.

Sabato, 19 settembre 2020

1 commento

  1. Che dire , sono stati bravissimi alle gare nazionali, portando a casa tante medaglie, e responsabili al rientro facendo l’autoisolamento preventivo volontario fino all’esito dei tamponi. Quando uno ha rispetto anche del prossimo non mi rimane che complimentarmi con tutti gli atleti e naturalmente allenatori e coordinatori che hanno collaborato.

Rispondi a Grazia Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome