La Regione conferma l’impegno con Oristano per il porto turistico a Torre Grande: “I fondi arriveranno”

In videoconferenza con la Giunta Lutzu, le assicurazioni degli assessori Frongia e Pili

Gli assessori Roberto Frongia e Anita Pili in videoconferenza

“I fondi per il porticciolo turistico di Oristano ci sono. La rimodulazione del finanziamento è dovuta solo a un passaggio tecnico ma il finanziamento c’è e sarà reso disponibile dalla Regione il prima possibile”. Lo ha assicurato l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Roberto Frongia, in videoconferenza questa mattina di fronte al sindaco Andrea Lutzu. C’erano anche Luca Faedda, consigliere comunale delegato per il porticciolo, Francesco Pinna, assessore ai Lavori pubblici, Gianfranco Licheri, assessore all’Ambiente, e il dirigente settore Lavori pubblici Roberto Sanna. Da Cagliari in videoconferenza anche l’assessore regionale all’Industria, Anita Pili.

“Non avrebbe senso confermare 720 mila euro per la progettazione e poi non sostenere la realizzazione dell’intervento. La Regione Sardegna ha le risorse e finanzierà immediatamente l’opera. Un porto, non lo vorrei più definire porticciolo, che è importante e strategico non solo per Oristano ma per tutto il territorio”, ha aggiunto l’assessore Frongia.

La conferenza stampa sul futuro del porto turistico – Foto Ufficio stampa Comune Oristano

“Nel momento in cui si andrà in appalto, metteremo subito a disposizione le somme previste dalla Regione per gli interventi programmati”, ha garantito l’assessore, a conferma di quanto aveva già detto il sindaco Lutzu.

All’amministrazione comunale l’assessore Frongia ha riconosciuto capacità di proporre e di ottenere risorse: “Lo abbiamo visto nell’ultima seduta di Giunta, lo scorso 7 agosto, quando il Comune di Oristano ha ottenuto un milione di euro sul Piano regionale delle infrastrutture per la manutenzione straordinaria della strada comunale della borgata di Tiria”.

Ritornando alla “questione tecnica” che ha fatto sorgere dubbi sulla disponibilità del finanziamento, Roberto Frongia ha aggiunto: “Abbiamo chiesto allo Stato di cambiare e riscrivere l’intero codice degli appalti, cavilloso e lungo. È l’intero impianto normativo che va totalmente riscritto. Non è un problema di risorse. Il Comune di Oristano per il porto turistico ha una progettazione definitiva che ha in programma di mandare in appalto a breve termine. Stiamo dunque cercando di dialogare con lo Stato in merito a tutta quella serie di problemi che intimidiscono gli amministratori e funzionari: non solo dal codice degli appalti e Anac ma anche dall’importante responsabilità contabile dovuta alle ingenti somme che abbiamo a disposizione”.

Il sindaco Andrea Lutzu in videoconferenza con gli assessori regionali Frongia e Pili

Sull’attenzione della Giunta regionale nei confronti del territorio oristanese è intervenuta anche l’assessore Anita Pili. “Oggi è un segnale importante quello mostrato da parte della Giunta regionale e dall’assessore Frongia nei confronti dell’amministrazione di Oristano”, ha detto. “Si è trattato di una rimodulazione necessaria. Credo che gli allarmismi apparsi nelle ultime ore siano privi di fondamento. È stata rimarcata, ancora una volta, l’attenzione che la Regione ha nei confronti del territorio oristanese e soprattutto l’impegno preso anche oggi nei confronti di un’opera strategica e importante a livello regionale, come il porticciolo di Oristano”.

“La decisione della Regione ha un carattere tecnico e provvisorio”, ha concluso il sindaco Andrea Lutzu. “Attendiamo fiduciosi che la Giunta Solinas dia seguito alle rassicurazioni dell’assessore Frongia”.

Sabato, 14 agosto 2020

1 commento

Rispondi a Marino Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome