Vandali in azione a Torre Grande contro i bagni pubblici appena ripristinati

La denuncia del consigliere di maggioranza, Antonio Iatalese: "Così non si va da nessuna parte. L'atteggiamento di pochi danneggia tutta la comunità"

Ringhiera del bagno pubblico danneggiata – Foto Antonio Iatalese

Nel giro di neanche ventiquattro ore dalla messa a nuovo dei bagni pubblici di Torre Grande, si è già verificato un atto vandalico. Lo ha segnalato il consigliere di maggioranza Antonio Iatalese, che sui social ha condiviso una foto che gli è stata inviata da un impiegato tecnico comunale che si trovava nella marina di Torre Grande per una passeggiata e ha visto compromessa la parte esterna di un bagno pubblico sul lungomare, in corrispondenza del chiosco “Fabry & Vale”.

“In poche ore”, dichiara Antonio Iatalese, “qualcuno è riuscito a danneggiare nuovamente i bagni, vanificando gli sforzi dell’amministrazione e sprecando i soldi degli oristanesi che sono stati impiegati per il ripristino”.

Danni al bagno pubblico da poco ripristinato a Torre Grande

Nei giorni scorsi erano state appaltate le operazioni di manutenzione: lavori di falegnameria per la riparazione dei tavolati esterni in legno, a rischio cedimento. Lavori che sono stati prontamente eseguiti sulle strutture prefabbricate e che finalmente hanno reso utilizzabili nuovamente i servizi igienici per uomini, donne e disabili.

Ma ieri qualcuno ha pensato bene di rendere vano il lavoro dell’amministrazione comunale, danneggiando la parte esterna, la ringhiera di una di queste strutture.

Danni al bagno pubblico da poco ripristinato a Torre Grande

“Quello che più mi fa rabbia”, prosegue Iatalese, “è come questo atto vandalico sia avvenuto subito dopo neanche poche ore dal ripristino dei bagni pubblici, un intervento costato 5 mila euro al Comune, e per il quale tutta la Commissione ambiente, i consiglieri di minoranza e l’amministrazione in generale, si è adoperata affinché venisse realizzato nel più breve tempo possibile”.

“E dispiace”, progesue Iatalese, “come le persone che hanno compiuto questo gesto, oltre a non aver dimostrato alcun tipo di rispetto nei confronti di chi magari ha necessità di utilizzare i servizi pubblici, specie se in queste strutture il servizio è adibito anche per i disabili, sono magari le prime a lamentarsi del perché Torre Grande abbia ottenuto la Bandiera Blu”.

“Questa è l’ennesima dimostrazione”, aggiunge Antonio Iatalese, “di come non si riesca spesso ad apprezzare e rispettare quello che si ha già in città. Non ci sono telecamere di videosorveglianza nella zona, ma presto le installeremo anche qui e non solo a Oristano, come d’accordo con la Prefettura”.

Antonio Iatalese

“Fortunatamente”, aggiunge sempre Iatalese, “la ditta che aveva in carico i lavori, essendo ancora sul posto, ora rimedierà per sistemare la parte di ringhiera della struttura danneggiata. Se dovessero verificarsi ulteriori atti vandalici, provvederemo a togliere definitivamente tutta la parte esterna dei servizi pubblici. È chiaro, però, che così non si va da nessuna parte, perché l’atteggiamento di pochi danneggia tutta la comunità”.

Giovedì, 16 luglio 2020

2 Commenti

Rispondi a Rossy Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome