Ecocentro a Oristano e nelle frazioni: novità per il conferimento dei rifiuti

Novità nel conferimento dei rifiuti a Oristano all’ecocentro mobile, che opererà con nuovi orari estivi e una nuova tappa nella frazione di San Quirico.

I rifiuti possono essere conferiti all’ecocentro fisso di via Oslo tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 8:30 alle 12:30 dalle 14:30 alle 18:30; la domenica dalle 9.00 alle 11.00.

L’ecocentro mobile, invece, segue un nuovo calendario settimanale, sempre diviso per zone.

A Torre Grande lo si trova in via della Pineta tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 15:00 alle 18:00, e la domenica, dalle 8:00 alle 11:00.

A Oristano il primo martedì del mese (e non più ogni martedì), dalle 9:00 alle 12:00, è in via Baden Powell. Il terzo martedì del mese, dalle 9:00 alle 12:00, è in via Leone XIII (non più il sabato).

L’ecocentro sarà disponibile nella frazione di Donigala, in via Santa Petronilla (area ex campo sportivo) il secondo e il quarto martedì del mese, dalle 9:00 alle 12:00 (e non più il primo mercoledì del mese).

Di giovedì – il primo e il terzo di ogni mese – dalle 9:00 alle 12:00, invece, l’ecocentro mobile sarà a Silì, in via Simaxis (area adiacente campo sportivo). Non più, dunque, il terzo mercoledì del mese.

Tappa a Massama il secondo martedì del mese, dalle 9:00 alle 12:00, in via Barbagia (e non più il quarto mercoledì del mese)

Il quarto martedì del mese (e non più il secondo mercoledì) l’ecocentro sarà a Nuraxinieddu: dalle 9:00 alle 12:00 in via San Giacomo (di fianco alla casa parrocchiale).

Novità: la tappa nella borgata di San Quirico, fissata per il secondo sabato del mese, dalle 9:00 alle 12:00.

Le altre zone restano invariate.

Si possono conferire all’Ecocentro mobile le normali frazioni merceologiche del rifiuto: umido, carta, plastica, vetro/lattine, rifiuti urbani pericolosi, imballaggi, ingombranti, beni durevoli e RAEE. Inoltre è possibile conferire oli minerali esausti, oli vegetali, batterie e accumulatori, lampade al neon, prodotti del fai da te, toner e cartucce per stampanti, tessili e indumenti usati, sfalci verdi (in piccole quantità), purché opportunamente confezionati. Non è assolutamente consentito, invece, conferire il rifiuto secco residuo.

Mercoledì, 22 luglio 2020

1 commento

  1. Sarebbe bello che togliessero i mastelli condominiali così le persone capirebbero il senso di civiltà. Ognuno deve imparare a differenziare e conferire autonomamente e in modo responsabile.
    Non se ne può più di farlo per gli altri!

Rispondi a Alessandra Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome