A Torre Grande la spiaggia riapre, ma la pioggia guasta l’aperitivo

Tra i chioschi e i bar c'è chi effettua già il servizio al tavolo e chi ancora predilige l'asporto in attesa di terminare la sistemazione del locale

Il bar pasticceria Pica Uda Beach – Foto OristanoNoi

La prima giornata con la spiaggia di Torre Grande riaperta è stata guastata dalla pioggia. Il maltempo non ha fermato, però, i clienti abituali dei chioschi e dei bar della borgata marina oristanese, che hanno comunque deciso di inaugurare la ripartenza delle attività. Le mascherine al viso coprono i sorrisi degli esercenti, che carichi di ottimismo nonostante tutto fanno respirare un senso di normalità.

Il bar Oasi – Foto OristanoNoi

Alcuni chioschi sono già riusciti a ripartire con il servizio al tavolo, altri hanno scelto di continuare con l’asporto in attesa di sistemare il locale secondo le misure di distanziamento sociale, e altri di restare ancora chiusi per terminare i lavori necessari.

Il chiosco Fabri e Vale – Foto OristanoNoi

“Oggi non c’è stata tanta clientela, ma credo anche per la pioggia. Speriamo che nel weekend vada meglio”, spiega Gianni Manis, del chiosco Fabry e Vale.

Il bar Insomnia- Foto OristanoNoi

“Aspettavamo questo momento e speriamo che con l’andare del tempo la clientela migliori”, ha raccontato all’Insomnia Cafè.

Il bar Eolo – Foto Oristano Noi

“Alle persone mancava tutto questo, e mancava anche a noi”, raccontano dal chioscho John, dove le proprietarie sono felici di poter finalmente ripartire. “I nostri clienti abituali sono tornati da noi, nonostante il maltempo, anche se qualcuno si è approfittato dei nostri spazi mentre il chiosco era chiuso”, racconta la proprietaria. “In questi giorni ho raccolto cartacce e schifezze abbandonate dalla gente durante il lockdown”.

Il chiosco John – Foto OristanoNoi

Per il lungomare e le strade secondarie della borgate c’è anche chi abbandona guanti e mascherine, non curante della pericolosità che questo gesta azione possa comportare.

Foto OristanoNoi

Lunedì, 18 maggio 2020

1 commento

Rispondi a Rossella Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome