Oristano piange Gianni Murgia, l’amico dello sport e degli sportivi

Grave lutto. I funerali dopodomani

Gianni Murgia – Foto da Pagina Facebook Sardegna Trail

Ogni volta era sempre la stessa storia. Nel piccolo negozio Giocasport di viale Repubblica (uno scrigno di articoli sportivi) lo vedevi scomparire tra le pile di scatole. “Aspetta, sono sicuro, sono qui… No, forse da questa parte”. Poi saltava fuori con le scarpe “giuste”.

“Guarda quelle che vuoi tu costano anche di più, ma francamente queste vanno meglio. Leggerissime, al caso tuo”. E giù a spiegarti di plantari, morfologia del piede. Parlava con competenza, parlava con passione, quella che gli veniva da un cuore grande per lo sport, lo stesso che oggi probabilmente lo ha tradito.

Gianni Murgia è morto questa mattina per un malore, mentre si allenava sul Monte Arci, quel Monte al quale era affezionato, ma che gli aveva dato anche qualche dispiacere e un grave infortunio.

In tanti a Oristano in queste ore hanno gli occhi lucidi. Come non commuoversi. Gianni Murgia era una persona straordinaria a cui non si poteva non voler bene. Grande appassionato di sport e di corsa era stato tra i fondatori e primi dirigenti del Marathon club. Poi un infortunio lo aveva bloccato e allora era salito sulla bicicletta.

Alle spalle tante gare.

Il suo negozio Giocasport era meta obbligata per quanti praticavano un disciplina sportiva, ma anche per quanti volevano solo comprare una tuta da ginnastica. Lui spiegava con grande professionalità e raccontava.

Molti quelli che aprivano la porta del negozio solo per fare quattro chiacchiere sulle ultime gare, magari per un consiglio.

Mancherà.

I funerali di Gianni Murgia, che lascia la moglie Lina Fois e le figlie Giulia e Valeria, si svolgeranno a Oristano, nella chiesa del Sacro Cuore, il quartiere dove abitava, dopodomani, martedì 18 febbraio, alle ore 15.30 .

Domenica, 16 febbraio 2020

7 Commenti

  1. ..Persona davvero stupenda, di un’umiltà unica, un esempio per tutti gli amanti dello sport, sempre dedito alla soddisfazione del suo cliente.
    Sono poche le volte in cui capita di entrare in un negozio e sentire che si è accolti in modo umano e caloroso, Gianni era sempre attento a queste cose.
    Sono rimasto impietrito quando ho appreso questa bruttissima notizia, sono uno dei suoi tanti clienti che tornava sempre volentieri a farsi consigliare sulla scarpa giusta, ci siamo visti pochi giorni fà a dire il vero, mi aveva subito chiesto come stava mio padre e di portargli i suoi saluti.mancherai a tutti Gianni…un abbraccio molto sincero.

  2. Una persona speciale…. ogni parola in più a quanto già detto risulta banale…. mancherà la sua simpatia la sua competenza la sua passione per il suo lavoro e per lo sport….

Rispondi a Mariangela caria Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome