Uncinetto e maglia contro la violenza di genere: iniziativa al tecnico “Mossa”

Tanti quadrati in maglia realizzati nella scuola per il progetto "Viva Vittoria"

Anche l’Istituto Tecnico “Lorenzo Mossa” di Oristano parteciperà all’iniziativa “Viva Vittoria” di Sassari: lavorare a maglia, creare un’opera condivisa per tutti contro la violenza di genere. Studenti, insegnanti ma anche il personale scolastico, amici e conoscenti saranno impegnati nel confezionamento con l’uncinetto o col ferro a maglia di tanti riquadri della dimensione di 50×50 centimetri. Verranno fatti recapitare a Sassari per l’iniziativa a favore delle donne vittime di violenza, in programma il prossimo 8 marzo.

La firma sulle coperte rappresenta il personale NO alla violenza sulle donne – Foto pagina Facebook Viva Vittoria Sassari

Il progetto prevede un’installazione temporanea di circa 2000 coperte formate da 8000 quadrati che copriranno piazza Castello e piazza Italia a Sassari in occasione della Festa della donna.

Successivamente, le coperte saranno oggetto di una raccolta fondi a sostegno di associazioni contro la violenza sulle donne del territorio della città che hanno aderito al progetto ma anche per raccogliere fondi da destinare alle donne accolte nella casa di accoglienza del “Progetto Aurora”.

Marilina Meloni

“L’iniziativa, a favore delle donne vittime di violenza”, spiega la dirigente dell’Istituto “Mossa”, Marilina Meloni, “è stata proposta da diversi docenti dell’Istituto che sono in contatto con le associazioni che partecipano a questo progetto. Entro il 10 febbraio raccoglieremo i quadrati in maglia, realizzati ovviamente in orario extra didattico, e li faremo recapitare al centro raccolta di Sassari”.

“Viva Vittoria” rientra tra le attività organizzate e patrocinate dal comune di Sassari e inserite nel programma “Non solo un giorno”. Si tratta di un progetto ideato dall’amministrazione e partito il 25 novembre scorso, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, e che prevede per tutto l’anno momenti di riflessione e sensibilizzazione sul fenomeno dei femminicidi e delle violenze di genere.

Il progetto, patrocinato dal comune di Sassari, gode del sostegno della “Scuolaimparalarte” e “Il Negozio dei Filati”.

Lunedì, 13 gennaio 2020

1 commento

  1. È una iniziativa proiettata in un futuro migliore dove la VITA di ciascuno è la motivazione che spinge a realizzarsi non solo personalmente, nell’interesse di tutti.

Rispondi a Maria Gabriella Rugiu Cancella la risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome